2021/02/23 2021/02/23

Si possono tenere due piante di Marijuana a casa? Cosa Sapere

23/02/2021|News|

Si possono tenere due piante di Marijuana a casa? Si secondo la Cassazione, vediamo in presenza di quali condizioni. Esclusa la responsabilità penale di un uomo, finito sotto processo per avere coltivato tra le mura domestiche due piante di marijuana, sufficienti a produrre poco meno di cinquanta dosi. Fondamentali il quantitativo modesto del raccolto e la destinazione all’uso personale. (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 5626/21; depositata il 12 febbraio) I fatti Per i Giudici di merito la decisione dell’uomo, cioè seminare e far crescere tra le mura domestiche due piantine di marijuana – destinate a produrre quasi cinquanta dosi droganti –, va ritenuta rilevante dal punto di vista penale, ma non punibile perché catalogabile come fatto di particolare tenuità. La linea di pensiero condivisa dal GUP del Tribunale e dai Giudici della Corte d’Appello è però censurata dalla Cassazione. La decisione della Cassazione Il difensore dell’uomo sottolinea [...]

2021/02/16 2021/02/16

Vacanze all’estero dipendente, obbligo isolamento: licenziamento legittimo

16/02/2021|News|

Andare in ferie all’estero, in piena pandemia, con l’obbligo dell’isolamento fiduciario al rientro in Italia è una scelta azzardata che può costare addirittura il posto di lavoro. Respinta l’opposizione di una operaia di una impresa di pulizie. Fatale per la donna l’avere compiuto una vacanza all’estero, nell’agosto del 2020, e l’essere stata poi costretta, una volta rientrata in Italia, a porsi in isolamento fiduciario per quattordici giorni, non tornando così al lavoro alla data prevista. (Tribunale di Trento, sez. Lavoro, ordinanza del 21 gennaio 2021) I Fatti All’origine della vicenda giudiziaria la comunicazione con cui l’azienda, il 9 settembre del 2020, ufficializza alla dipendente – operaia con contratto a tempo indeterminato e part-time – «il licenziamento per giusta causa», una volta preso atto del suo mancato rientro in servizio, previsto invece il 20 agosto. L’azienda, che contesta alla lavoratrice «una gravissima violazione dell’obbligo di correttezza e buona fede nel rapporto [...]

2021/02/08 2021/02/08

Condominio: si può vendere un appartamento senza una parte comune?

08/02/2021|News|

Condominio: si può vendere un appartamento senza una parte comune? La clausola, contenuta nel contratto di vendita di un'unità immobiliare di un condominio, con la quale viene esclusa dal trasferimento la proprietà di alcune delle parti comuni è nulla poiché, mediante la stessa, s'intende attuare la rinuncia di un condomino alle predette parti che è, invece, vietata dal capoverso dell'art. 1118 c.c.. Difatti, esiste l'interesse del condominio di godere del cortile come bene comune con tutte le facoltà inerenti e a non lasciare, per una percentuale del 50%, tali beni al venditore del secondo piano del fabbricato ed estraneo al condominio residenziale. (Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 1610/21; depositata il 26 gennaio) I fatti Sia in primo che in secondo grado, i Giudici del merito avevano respinto la domanda con la quale i ricorrenti avevano chiesto di dichiarare la nullità della clausola presente nel contratto di compravendita [...]

2021/02/02 2021/02/02

AUDIZIONE IN TRIBUNALE DEL MINORE: QUANDO E’ NECESSARIA

02/02/2021|News|

L'audizione del minore infradodicenne è necessaria. Il minore costituisce una parte sostanziale del procedimento diretto a stabilire le modalità di affidamento, per cui, essendo portatore di interessi contrapposti e diversi da quelli dei genitori, ha diritto di esporre le proprie ragioni nel corso del processo, a contatto diretto con l’organo giudicante.  (Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza n. 1474/21; depositata il 25 gennaio)  I fatti Il Tribunale di Pesaro disponeva l’affidamento di due minori, nati da una relazione more uxorio, congiuntamente ai genitori, con collocamento prevalente presso la madre, stabilendo modalità e tempi di permanenza dei minori presso il padre. Quest’ultimo proponeva reclamo ma la Corte d’Appello confermava integralmente la decisione di prime cure, ritenendo di non procedere all’audizione dei due figli per contrasto con i loro interessi. La Decisione della Cassazione Il padre si duole della violazione e falsa applicazione degli artt. 315-bis, 336-bis e 337-octies c.p.c., dell’art. [...]