Rimani collegato al nostro Social Wall

In questa pagina potrai visualizzare tutti i post della nostra fanpage

LICENZIAMENTO LEGITTIMO SE IL LAVORATORE NON COMUNICA ASSENZA.

Legittimo se il lavoratore non comunica l'assenza per malattia, ma l'assenza deve aver superato il 4 giorno.

Cassazione sentenza n. 26645/2017

Il lavoratore assente per malattia è tenuto a comunicare al datore di lavoro le ragioni che giustificano l''assenza.
Si tratta di un suo preciso obbligo previsto dal CCNL la cui inosservanza può comportare il licenziamento, da cui il lavoratore può "salvarsi" se l''omessa comunicazione è dovuta a un giustificato impedimento.

Non assume rilievo l''effettività o meno della malattia perché la sanzione colpisce l''inadempimento degli obblighi di comunicazione che gravano sul lavoratore.

"La ratio di tale disciplina è evidente e corrisponde all''esigenza di rendere edotto il datore di lavoro nel più breve tempo possibile dell''assenza di un suo dipendente; la cadenza degli adempimenti è preordinata a consentire all''imprenditore di provvedere con tempestività ad assumere gli interventi organizzativi necessari ad assicurare il buon funzionamento dell'impresa e della produzione".
... vedi altrovedi meno

LICENZIAMENTO LEGITTIMO SE IL LAVORATORE NON COMUNICA ASSENZA.Legittimo se il lavoratore non comunica lassenza per malattia, ma lassenza deve aver superato il 4 giorno.Cassazione sentenza n. 26645/2017Il lavoratore assente per malattia è tenuto a comunicare al datore di lavoro le ragioni che giustificano lassenza.
Si tratta di un suo preciso obbligo previsto dal CCNL la cui inosservanza può comportare il licenziamento, da cui il lavoratore può salvarsi se lomessa comunicazione è dovuta a un giustificato impedimento.Non assume rilievo leffettività o meno della malattia perché la sanzione colpisce linadempimento degli obblighi di comunicazione che gravano sul lavoratore.La ratio di tale disciplina è evidente e corrisponde allesigenza di rendere edotto il datore di lavoro nel più breve tempo possibile dellassenza di un suo dipendente; la cadenza degli adempimenti è preordinata a consentire allimprenditore di provvedere con tempestività ad assumere gli interventi organizzativi necessari ad assicurare il buon funzionamento dellimpresa e della produzione.
Carica altri post